Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Cultura e creatività italiane nella missione a Boston dell’Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti, Mariangela Zappia

La visita di S.E. l’Ambasciatrice Mariangela Zappia all’Isabella Stuart Gardner Museum (ISGM)

In missione a Boston l’Ambasciatrice Zappia, assistita dal Console Generale Arnaldo Minuti, ha avuto un incontro con l’associazione culturale “Friends of Italian Cultural Center of Boston (FICC-Boston), che collaborerà con il Consolato Generale all’organizzazione, a novembre del 2024, del Festival della Creatività Italiana a Boston. Il Festival, iniziativa di promozione integrata sostenuta dalla Farnesina nel quadro dell’iniziativa “Capitali della creatività italiana nel mondo”, promuoverà, con un approccio multidisciplinare, la percezione di un’Italia moderna e competitiva, mirando nel medio termine alla creazione di un centro permanente della creatività italiana nella città.

L’Ambasciatrice ha visitato l’Isabella Stuart Gardner Museum (ISGM) di Boston, fondato nel 1903 dalla visionaria mecenate americana e ispirato al Palazzo Barbaro di Venezia, più volte meta di suoi viaggi. Primo museo costruito negli Stati Uniti da una donna, l’ISGM vanta una collezione di più di 2400 opere italiane, tra cui spiccano autori come Tiziano – cui è intitolata una sala creata intorno al “Ratto di Europa”, acquistato da Isabella Stuart Gardner nel 1896 -, Raffaello, Tintoretto, Piero della Francesca, Mantegna e Botticelli. L’ISGM è stato il primo museo ad esporre le opere di questi maestri italiani negli Stati Uniti. Nel 2012 il museo è stato ampliato con un’ala disegnata da Renzo Piano, dedicata alle esposizioni di arte contemporanea.

Tra le tappe della missione a Boston anche la libreria “I Am Books”, fondata nel 2015 e tra le poche nel Paese specializzate in cultura e letteratura italiana e italo-americana in lingua inglese. La libreria indipendente, situata nel quartiere italiano nel North End, è un punto di riferimento per gli italo-americani interessati ad approfondire la conoscenza delle proprie radici e per gli americani interessati all’Italia.