Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

L’incredibile storia di Sandro Gamba, leggenda della pallacanestro internazionale, nel film “Un coach come padre” del regista italiano Finazzer Flory

Locandina

Nella serata del 20 marzo, l’Ambasciata d’Italia e l’Istituto di Cultura di Washington hanno ospitato la proiezione del documentario “Un coach come padre: l’incredibile storia di Sandro Gamba” del regista italiano Massimiliano Finazzer Flory.

Il documentario racconta la vita e le imprese di Sandro Gamba, dal trauma alla mano a causa di una raffica di proiettili durante la Seconda Guerra Mondiale, alla carriera di allenatore di basket tra i più grandi di tutti i tempi, entrato nella Naismith Memorial Basketball Hall of Fame, uno dei massimi riconoscimenti della pallacanestro mondiale.

“Il film Un coach come padre trascende il mondo dello sport e offre importanti spunti di riflessione sulla forza del rapporto tra un mentore e i suoi allievi” ha osservato il Vice Capo Missione, Ministro Plenipotenziario Alessandro Gonzales, intervenuto in apertura dell’evento. “La figura di Sandro Gamba è significativa non solo per la sua resilienza e determinazione, ma anche per la sua influenza nel mondo dello sport, e della pallacanestro in particolare, non solo italiano ma internazionale” ha chiosato.

Grazie alle testimonianze dello stesso Gamba e dei suoi giocatori, tra i quali spicca Dino Meneghin, la pellicola ricostruisce i momenti più significativi della sua carriera, come le Olimpiadi di Mosca del 1980.

La proiezione del documentario, che si inserisce in un tour di tre date comprendente Miami (19 marzo) e New York (21 marzo), è stata preceduta dai contributi video di Danilo Gallinari, uno dei giocatori italiani più longevi della NBA, e di Ettore Messina, un assistente allenatore italiano che ha seguito le orme di Sandro Gamba come suo apprendista. Al film è seguita una sessione di domande e risposte con il regista Massimiliano Finazzer Flory.