Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Celebrazione Del Design Italiano a Washington con la Mostra “Compasso d’Oro Alla Carriera”

Piazza Italia, Ambasciata

Nella serata del 18 marzo, in occasione delle celebrazioni per la Giornata del Design promosse dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti, Mariangela Zappia, insieme alla Vice Presidente di Associazione Design Industriale (ADI) e Ambasciatrice del design, Antonella Andriani, hanno inaugurato la mostra “Compasso d’Oro alla Carriera”, che sarà visitabile in Ambasciata a Washington fino alla fine di aprile.

L’Ambasciatrice Mariangela Zappia ha ricordato in apertura il tema della Giornata del Design di quest’anno “Fabbricare valore – inclusività, innovazione e sostenibilità” che pone l’accento sul valore estetico degli oggetti di disegno industriale e sulla qualità delle materie impiegate, unendo tradizione, tecnologia e sostenibilità: “dal secondo dopoguerra in poi, il design italiano ha dato un grande contributo al successo dell’export italiano, grazie alla fruttuosa collaborazione tra i designers e i produttori” ha evidenziato, ricordando che “il design ha stimolato gli investimenti in creatività e contribuito alla crescita costante del mito dello stile italiano”. L’Ambasciatrice si è soffermata sul valore dell’export di design italiano negli USA – oltre 3,5 miliardi di dollari solo per l’arredamento, uno dei comparti rappresentativi del design.

Il Compasso d’Oro, il più antico e ambito riconoscimento nell’ambito del design a livello mondiale, mira a valorizzare l’eccellenza dei prodotti Made in Italy. A questo scopo è stata creata una sezione del premio dedicata alla Carriera, i cui destinatari sono celebrati in questa mostra, curata dall’ADI Design Museum in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Washington. Gio Ponti, Nanda Vigo, Vico Magistretti, Antonia Campi sono solo alcuni dei designers che hanno reso celebre il Made in Italy all’estero grazie alla creazione di pezzi di design iconici.

La mostra, che espone foto e pezzi di design, rappresenta un dialogo tra fotografia e design, due discipline distinte ma interconnesse. Oltre a offrire uno sguardo sulla vita delle figure influenti nel panorama del design italiano, l’esposizione presenta quindi anche una prospettiva completa sullo stato attuale della fotografia italiana.

L’azienda Molteni&C. ha contribuito alla mostra con due pezzi che hanno fatto la storia del design: la poltrona D.154.2 di Gio Ponti e la scrivania Naòs per UniFor.

L’evento di oggi segue quello realizzato il 15 marzo presso la Residenza dell’Ambasciatrice, dedicato a Villa Firenze Contemporanea, e si inserisce nel quadro delle iniziative ideate dalla rete consolare e culturale italiana negli Stati Uniti per l’Italian Design Day 2024.