Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Conversazione con l’Ambasciatrice Zappia al Dipartimento di Stato USA sulla leadership delle donne e iniziative dell’Ambasciata e della rete consolare USA nel Women’s History Month.

Il seminario “Sfide e opportunità per donne leader” ospitato presso il Dipartimento di Stato dall’associazione no profit “The Associates of the American Foreign Service Worldwide” (AAFSW)

L’Ambasciatrice d’Italia negli USA, Mariangela Zappia, ha partecipato ieri al seminario “Sfide e opportunità per donne leader” ospitato presso il Dipartimento di Stato dall’associazione no profit “The Associates of the American Foreign Service Worldwide” (AAFSW).

L’evento, in forma di conversazione pubblica tra l’Ambasciatrice Zappia, Evan Ryan, Segretaria di Gabinetto della Casa Bianca e consorte del Segretario di Stato Blinken e Adrienne Arsht, imprenditrice, filantropa e Vice Presidente dell’Atlantic Council, con la moderazione di Nicole Elkon, Deputy Assistant Secretary per gli scambi professionali e culturali del DoS, è stato organizzato nel contesto delle celebrazioni negli USA del “Women’s History Month”.

Le tre relatrici si sono soffermate sui tratti distintivi della leadership femminile valorizzando i vantaggi complessivi di una maggior presenza di donne in posizioni apicali in ogni ambito della politica e dell’economia. Richiamando esperienze vissute nei rispettivi percorsi di carriera, hanno descritto le difficoltà comunemente incontrate dalle donne in ambito lavorativo, evidenziando l’importanza del mentoring a beneficio delle giovani generazioni per accelerare l’evoluzione positiva, già in atto tanto negli Stati Uniti quanto in Europa – si è rilevato – verso la parità di genere. L’Ambasciatrice Zappia ha valorizzato in particolare i passi avanti compiuti in Italia, anche grazie ad interventi mirati previsti dal PNRR, e l’attenzione posta sul tema dal nostro Paese sul piano internazionale, anche nel programma della presidenza del G7.

Nel contesto delle celebrazioni del Women’s History Month dell’Amministrazione USA, l’Ambasciatrice Zappia ha partecipato anche alla cerimonia presieduta dalla First Lady Jill Biden e dal Segretario di Stato Antony Blinken lunedì 4 marzo alla Casa Bianca per l’edizione 2024 dell'”International Women of Courage Award”, che dal 2007 premia donne di tutto il mondo che si sono distinte per l’impegno nella tutela dei diritti umani e della democrazia.

L’8 marzo l’Ambasciata parteciperà alla conversazione con Cecilia Alemani, curatrice della Biennale di Venezia 2022 e direttrice di “High Line Art New York”, presso il National Museum of Women in the Arts, con cui l’Ambasciata collabora stabilmente per promuovere artiste italiane.

Tra le iniziative organizzate dall’Ambasciata d’Italia con l’Istituto di Cultura di Washington per la Giornata internazionale della donna rientrano inoltre:

  • la mostra di artiste contemporanee italiane “Confluences: Intersectional Visions of Italy”, in programma fino al 7 aprile presso la galleria d’arte dell’Università di Georgetown (https://iicwashington.esteri.it/it/gli_eventi/calendario/exhibition-confluences-intersectional-visions-of-italy/);
  • una serie di proiezioni di film restaurati con l’attrice premio Oscar Anna Magnani “Il Cinema Ritrovato on Tour” in programma tra il 6 e il 10 marzo presso la National Gallery of Art e in vari altri centri della capitale americana;
  • un tour speciale della mostra “Across the Great Atlantic: Art of the Italian Diaspora in the Americas of the 20th Century” organizzato da due curatrici donne e dedicato allo studio delle opere di artiste donne esposte presso l’Organizzazione degli Stati Americani.

La ricorrenza verrà celebrata in tutta la rete consolare negli USA con un ricco programma di iniziative.

Il Consolato Generale a New York ospiterà il 15 marzo la conversazione “Laws and Policies: Promoting Gender Equality for a Secure Future” insieme all’Associazione Internazionale dei Ricercatori Italiani. Nella stessa città, l’Istituto Italiano di Cultura organizzerà due conferenze, una il 12 marzo su “Strategies to mainstream gender equality and equity: measure what you treasure and implement effective tools”, con professoresse universitarie europee, e una il 18 marzo sul tema “Financial Empowerment is the winner: nudging the world toward gender equality”, in occasione della 68ma sessione della Commission on the Status of Women.

A Los Angeles il Consolato Generale e l’Istituto Italiano di Cultura ospiteranno l’8 marzo un evento di celebrazione delle donne italiane e italo-americane nel cinema, nell’ambito della serata conclusiva del Festival del cinema italiano “Los Angeles Italia”. Prevista la proiezione del film “The Goat” di Ilaria Borrelli, seguita da un Q&A con la regista e con l’attrice Mira Sorvino.

Il Consolato Generale e l’Istituto Italiano di Cultura a Miami celebrano la Giornata internazionale della donna con la proiezione del film “Primadonna” (2022), primo lungometraggio della regista Marta Savina. L’evento si colloca nel quadro dell’iniziativa “Italian Screens” a sostegno della distribuzione di film italiani nei mercati esteri, promossa da MAECI, Cinecittà per la Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del Ministero della Cultura e Accademia del Cinema.

A Chicago, l’intera programmazione culturale del Consolato Generale e dell’IIC del mese di marzo propone storie ed eventi con protagoniste figure femminili. Tra le principali la proiezione del film muto del 1916 “Tigre Reale”, poema sulla forza dell’amore e sulla distruttività della memoria, con accompagnamento musicale dal vivo; tre serate (due in Illinois e una in Minnesota) dello spettacolo dal vivo “Corpi Violati” della Compagnia di ballo Artemis Danza; un laboratorio creativo realizzato da Susanna Mattiangeli, per la riapertura della biblioteca dell’IIC.

Il Consolato Generale a Filadelfia ha in programma per lunedì 11 marzo la conferenza “25 women who shaped the Italian Renaissance” con la Prof.ssa Meredith Ray dell’Università del Delaware.

Il Consolato a Detroit pubblicherà una rassegna social media di valorizzazione di donne italiane e ha declinato al femminile la celebrazione dell’Italian Design Day, il 14 marzo, prevedendo una conversazione con la Prof.ssa italiana del College of Architecture and Design, Sara Codarin, sul legame tra intelligenza artificiale e robotica per l’architettura e il design.

A Boston, il Consolato Generale ha in programma interviste a donne di spicco della comunità italiana e italo-americana, in connessione con la valorizzazione della città quale capitale della Creatività Italiana 2024.

A San Francisco il Consolato Generale e l’IIC organizzano “Puccini operas. Women’s voices. Artemis Danza” un progetto di Monica Casadei sulle figure femminili nell’opera. Presso il San Francisco Athletic Club inoltre si terrà il convegno della Business Association Italy America “Allyship: how to be allies to women in the workplace and everywhere”.

***

Background

La Associates of the American Foreign Service Worldwide è un’associazione accreditata nel quadro dell’American Foreign Service Community. Dalla sua fondazione nel 1960 è arrivata a includere membri del Foreign e Civil Service, loro consorti, partner, membri della famiglia e personale a riposo. Nel 2023 è stata riconosciuta come Employ Service Organization. Organizza annualmente una Art and Book Fair per raccogliere fondi per borse di studio e altri programmi, la cerimonia annuale Secretary of State Award for Outstanding Volunteerism Abroad, e altri eventi di networking. È impegnata in attività di sensibilizzazione culminate con la creazione del Community Liaison Office e dell’Overseas Briefing Center, oggi Transition Center del Foreign Service Institute.