Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Messa in italiano a Washington per la commemorazione dei caduti in guerra apre le celebrazioni del 4 novembre negli USA

(Washington, 6 novembre) Con una messa in italiano alla chiesa del Santo Rosario di Washington in commemorazione dei caduti in guerra si sono aperte ieri le celebrazioni per la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate, in presenza dell’Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti, Mariangela Zappia, dell’Addetto militare, Generale Maurizio Cantiello, di esponenti della comunità italiana e italo-americana della capitale.

L’Ambasciatrice Zappia, riprendendo il messaggio del Presidente della Repubblica per il 4 novembre, ha evidenziato tra l’altro come le Forze armate “sorreggono la salvaguardia delle nostre libere istituzioni e la vocazione dell’Italia a vivere in pace”, valorizzando poi il loro contributo alle missioni internazionali di pace di Nazioni Unite, Unione Europea e NATO. Nel commemorare i caduti in guerra, l’Ambasciatrice ha ricordato in particolare che il prossimo 12 novembre ricorreranno i 20 anni dalla strage di Nassiriya in Iraq, in cui persero la vita 28 persone, di cui 19 militari italiani dei Carabinieri e dell’Esercito. Ha rivolto infine un pensiero alle unità delle Forze Armate e a tutti i servitori dello Stato che prestano servizio negli Stati Uniti, valorizzandone il contributo al rafforzamento del legame tra i nostri due Paesi.

Le celebrazioni per la giornata dell’unità nazionale e delle forze armate a Washington proseguiranno il 7 novembre con la cerimonia dell’alzabandiera e, in serata, un ricevimento in Ambasciata aperto a rappresentanti dell’amministrazione USA, esponenti del mondo politico e imprenditoriale e comunità diplomatica.