Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

L’Italia della mobilità sostenibile, del design e della cultura al centro della missione dell’Ambasciatrice Zappia a Detroit

S.E. l’Amb. Mariangela Zappia e la Console d’Italia a Detroit Allegra Baistrocchi

(Detroit, 14 settembre). In visita ieri e oggi a Detroit, l’Ambasciatrice d’Italia negli USA, Mariangela Zappia, è intervenuta al celebre North American Auto Show in corso nella metropoli del Michigan per valorizzare l’eccellenza italiana nel settore auto e in particolare nella mobilità sostenibile. “Innovazione, performance e sostenibilità sono i punti di forza dell’industria italiana dell’auto” ha evidenziato l’Ambasciatrice, unica rappresentante istituzionale straniera tra gli oratori del salone. Nel suo intervento, seguito da quello di Silvio Pietro Angori, AD di Pininfarina, l’Ambasciatrice ha richiamato la centralità dell’automotive nel tessuto industriale del nostro Paese, con oltre 5.500 imprese e 250.000 occupati, la crescita a doppia cifra (+18% nel 2022) dell’export italiano di autoveicoli negli USA, che eccede i 3.5 miliardi di euro, e la presenza, a Detroit, di gruppi italiani di eccellenza quali Brembo, Persico, Marposs, Marelli, Comau, Eurogruppo laminations e STMicroelectronics, i cui microchip sono presenti nell’85% delle auto elettriche vendute negli USA. Al salone di Detroit sono presenti quest’anno marchi iconici dell’auto italiana quali Fiat, Alfa Romeo, Maserati, Lamborghini, Ferrari, Dallara e Pininfarina.

La leadership italiana nei campi del design, della transizione verde e della mobilità sostenibile è stata al centro dell’intervento dell’Ambasciatrice Zappia all’evento “Mobilità Sostenibile – All’Italiana”, organizzato dalla Console d’Italia a Detroit, Allegra Baistrocchi, nel contesto di LoveITDetroit, rassegna di eventi celebrativi del design italiano ospitati in una installazione fisica dedicata quest’anno alla sostenibilità made in Italy nella piazza principale di Detroit.

L’Ambasciatrice ha evidenziato l’impegno dell’Italia, anche in qualità di prossima presidenza del G7, nel contrasto al cambiamento climatico, valorizzando la collaborazione con gli Stati Uniti sul piano internazionale e richiamando anche il ruolo di primo piano di grandi aziende italiane quali ENI ed ENEL nella transizione verde negli USA. Il Vice Governatore del Michigan Garlin Ghilcrest, intervenuto dopo l’Ambasciatrice, ha tenuto a sottolineare il forte legame tra il suo Stato e l’Italia, auspicando sempre maggiori collaborazioni e riconoscendo il ruolo dinamico delle aziende italiane presenti nello Stato.

Alla discussione, moderata da Kerry Duggan, fondatrice della società di consulenza SustainabiliD e già membro dell’amministrazione Obama, hanno partecipato esperti di mobilità sostenibile quali: Marco Bruzzano, Vice Presidente di DTE, utility della città che ha all’attivo collaborazioni con il gruppo Stellantis; Andrea Tranchida, Vice Presidente per l’Automotive di STMicroelectronics; Leonardo Franchini, CEO North America di Euro Gruppo Laminations, un’azienda presente nel 90% dei veicoli elettrici venduti negli Stati Uniti; Silvio Angori, AD di Pininfarina.

Il programma della visita dell’Ambasciatrice Zappia a Detroit comprende anche un incontro con la Governatrice del Michigan, Gretchen Whitmer, mirato all’espansione della presenza imprenditoriale italiana nello Stato e al rafforzamento di collaborazioni inter-universitarie e culturali. In agenda sono previsti inoltre una visita al Detroit Institute of Arts, che a fine settembre inaugurerà una mostra di capolavori in bronzo dell’arte statuaria rinascimentale italiana, incontri con selezionati rappresentanti della comunità italiana e italo-americana a Detroit, oltre a colloqui con primari esponenti del mondo degli affari della città.