Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Aggiornamento: ingresso negli Stati Uniti

Data:

14/06/2022


Aggiornamento: ingresso negli Stati Uniti

Cittadini non statunitensi e immigranti non statunitensi: Viaggi da e verso gli Stati Uniti

Aggiornato al 13 giugno

A partire dalle ore 12:01 del 12 giugno 2022, per i viaggiatori completamente vaccinati in partenza da un paese straniero verso gli Stati Uniti, è stato abolito dal Center for Disease Control and Prevention (CDC) l'obbligo di esibire all'imbarco un test anti-Covid-19 con risultato negativo o un certificato di avvenuta guarigione da patologia da Covid-19. Per ulteriori informazioni, consultare questa pagina: Annullamento del requisito della negatività del test COVID-19 prima del decollo o della documentazione di guarigione da COVID-19 per tutti i passeggeri di compagnie aeree o di altri aeromobili che arrivano negli Stati Uniti da qualsivoglia Paese straniero.

A seguito di un'ordinanza del tribunale, con effetto immediato e a partire dal 18 aprile 2022, l'ordinanza del 29 gennaio 2021 del CDC che prevedeva l'uso di mascherine all'interno di mezzi di trasporto pubblici e nei centri di trasporto non è più in vigore. Tuttavia, il CDC continua a consigliare l'uso delle mascherine all'interno dei mezzi di trasporto pubblici.

Informazioni utili e necessarie

- Assicurarsi di aver completato il ciclo vaccinale per il COVID-19 prima di viaggiare all'estero.

- Per i viaggiatori che non sono cittadini o immigranti statunitensi (ossia cittadini non statunitensi o con nazionalità statunitense, residenti permanenti legali o che viaggiano verso gli Stati Uniti con un visto per immigranti) vige l'obbligo di aver completato il ciclo vaccinale con la serie primaria di un vaccino COVID-19, ammesso per viaggiare in aereo verso gli Stati Uniti. Si applicano solo eccezioni limitate.

- Ai cittadini non statunitensi o immigranti non statunitensi che non siano completamente vaccinati sarà interdetto l'imbarco su un volo per gli Stati Uniti. Vigono solo poche eccezioni all'obbligo di esibire una prova di vaccinazione.

Chi può considerarsi completamente vaccinato?

Si è considerati completamente vaccinati:

· 2 settimane (14 giorni) dopo la dose di un vaccino COVID-19 a dose singola ammesso;

· 2 settimane (14 giorni) dopo la seconda dose di un vaccino COVID-19 a 2 dosi ammesso;

· 2 settimane (14 giorni) dopo aver ricevuto la serie completa di un vaccino COVID-19 attivo (non placebo) in una sperimentazione clinica;

· 2 settimane (14 giorni) dopo aver ricevuto 2 dosi di qualsiasi combinazione "mix-and-match" di vaccini COVID-19 ammessi e somministrati a distanza di almeno 17 giorni l'uno dall'altro*.

In assenza di questi requisiti NON si è considerati completamente vaccinati per viaggiare negli Stati Uniti.

Un individuo a cui sia stata somministrata una sola dose di una serie ammessa di 2 dosi e che è guarito da COVID-19 non soddisfa questa definizione e quindi NON è considerato completamente vaccinato per viaggiare negli Stati Uniti.

*Il CDC non ha consigliato l'uso di serie primarie di vaccini COVID-19 "mix and match". Tuttavia, tali combinazioni sono sempre più comuni in molti Paesi al di fuori degli Stati Uniti. Pertanto, ai fini dell'interpretazione dei certificati di vaccinazione per viaggi negli Stati Uniti, il CDC accetta combinazioni di vaccini COVID-19 accettati.

Quali sono i vaccini accettati?

I vaccini al momento accettati dal FDA e OMS sono:

 

  Vaccini approvati o autorizzati dalla Food and Drug Administration statunitense Vaccini elencati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per uso di emergenza (EUL) Alcuni vaccini sottoposti a sperimentazione clinica che hanno confermato la loro efficacia
Dose singola Janssen/J&J

Janssen/J&J
Convidecia (CanSinoBIO)

 
Dose doppia

Comirnaty (Pfizer-BioNTech)
Spikevax (Moderna)
Novavax

Comirnaty (Pfizer-BioNTech)
Spikevax (Moderna)
Vaxzevria (AstraZeneca)
Covaxin
Covishield
BIBP/Sinopharm
CoronaVac (Sinovac)
Nuvaxovid (Novavax)
Covovax
Medicago



ECCEZIONI ALL'OBBLIGO DI VACCINAZIONE

Le categorie di cittadini non statunitensi e immigranti non statunitensi soggetti a un'eccezione ai sensi della Proclamazione e dell'Ordine modificato del CDC includono:

· Persone in viaggio diplomatico o ufficiale all'estero

· I minori di anni 18

· Persone con controindicazioni mediche documentate a ricevere un vaccino COVID-19

· Coloro che stiano partecipando a determinati trial clinici Covid 19

· Persone che hanno ricevuto un'eccezione umanitaria o di emergenza

· Persone con visti validi [esclusi i visti B-1 (affari) o B-2 (turismo)] che sono cittadini di un Paese straniero con disponibilità limitata del vaccino COVID-19 (vd elenco aggiornato a partire dal 28 giugno 2022)

· Membri delle Forze Armate statunitensi o loro coniugi o figli (di età inferiore ai 18 anni)

· Membri di equipaggi di navi che viaggiano con un visto non immigrante C-1 e D

· Persone il cui ingresso e' nell'interesse nazionale, come stabilito dal Segretario di Stato, dal Segretario dei Trasporti o dal Segretario della Sicurezza Interna Nazionale (o da chi ne fa le veci).

I viaggiatori stranieri che rientrino nelle suddette eccezioni dovranno attestare di essere esonerati dall'obbligo di presentare la prova di essere completamente vaccinati contro il COVID-19 in base a una delle eccezioni sopra elencate. In base alla categoria dell'eccezione, potrebbe inoltre essere richiesto di attestare che:

1. il viaggiatore si sottoporrà a un test virale per COVID-19 tra il terzo ed il quinto giorno dal proprio arrivo negli Stati Uniti, a meno che sia documentata la guarigione da COVID-19 negli ultimi 90 giorni;

2. il viaggiatore si sottoporrà ad auto-isolamento per 5 giorni, anche in caso di risultato negativo del test virale post-arrivo, a meno che non sia documentata la guarigione dalla COVID-19 negli ultimi 90 giorni; e

3.Il viaggiatore procederà all'autoisolamento se il risultato del test post-arrivo è positivo oppure se sviluppa i sintomi di COVID-19.

A seconda della categoria dell'eccezione, se il viaggiatore intende soggiornare negli Stati Uniti per più di 60 giorni, potrebbe essere richiesto di attestare anche che:

- si accetta di essere vaccinati contro il COVID-19; e

- si provvederà a farsi vaccinare completamente contro il COVID-19 entro 60 giorni dall'arrivo negli Stati Uniti, o non appena ciò risulti idoneo dal punto di vista medico.

Ai sensi della Proclamation, le limitazioni non si applicano ai titolari delle seguenti categorie di visto:

a) A1, A2, A3 (diplomatici e funzionari di Governo)
b) G1, G2, G3, G4 (diplomatici, funzionari di Organizzazioni Internazionali)
c) NATO 1-2-3-4-6 (personale militare o civile che si reca negli Stati Uniti nel rispetto degli accordi previsti in ambito NATO)
d) C1, C2, C3 (visti per viaggiatori in transito)
d) membri di equipaggio di navi e aerei
e) coloro che viaggiano per recarsi presso il Quartier Generale delle Nazioni Unite a New York (in tal caso è necessaria una lettera di invito da parte delle Nazioni Unite in cui sono indicate le ragioni del viaggio).

Un genitore o altra persona autorizzata sarà incaricata di effettuare l'attestazione per conto di un passeggero di età inferiore ai 18 anni. Una persona autorizzata può effettuare l'attestazione per conto di qualsiasi passeggero che non sia in grado di firmare la propria attestazione (ad esempio, perché troppo giovane o perché affetto da disabilità fisica o mentale). I bambini di età inferiore ai 2 anni non devono compilare l'attestato. Come richiesto dalla legge federale degli Stati Uniti, tutte le compagnie aeree o altri operatori aerei forniranno e ritireranno l'attestato del passeggero per conto del Governo degli Stati Uniti.

Nel caso di cittadini non statunitensi e immigranti non statunitensi completamente vaccinati, si raccomanda di assicurarsi che il vaccino ed il certificato della vaccinazione siano ammessi per l'imbarco su un volo per gli Stati Uniti.

Per ulteriori informazioni sulle raccomandazioni e i requisiti prima e durante il viaggio verso gli Stati Uniti e dopo l'arrivo negli Stati Uniti, consultare il sito Cittadini non statunitensi immigranti non statunitensi: Viaggi aerei verso gli Stati Uniti.


2578