Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Inaugurazione al Kimbell Art Museum di Fort Worth (Texas) della mostra Flesh and Blood: Italian Masterpieces from the Capodimonte Museum (28 febbraio 2020)

Data:

28/02/2020


Inaugurazione al Kimbell Art Museum di Fort Worth (Texas) della mostra Flesh and Blood: Italian Masterpieces from the Capodimonte Museum (28 febbraio 2020)

Washington, 28 febbraio 2020. Il 27 febbraio è stata inaugurata presso il Kimbell Art Museum di Forth Worth, in Texas, la mostra Flesh and Blood: Italian Masterpieces from the Capodimonte Museum, alla presenza del Console Generale d’Italia a Houston Federico Ciattaglia. La mostra, che arriva dal Seattle Art Museum dove ha gia’ riscosso un notevole successo, aprira’ al pubblico l’1 marzo prossimo e sara’ possibile visitarla fino al 14 giugno p.v.

I 40 capolavori del Rinascimento e del Barocco italiano esposti provengono dal Museo di Capodimonte di Napoli, che detiene una delle piu’ grandi ed importanti collezioni artistiche d’Italia. Le opere sono state realizzate tra i secoli XVI e XVII da artisti del calibro di Tiziano, Raffaello, Caravaggio, Parmigianino, Annibale Carracci, Artemisia Gentileschi, Guido Reni, Luca Giordano, El Greco e Jusepe de Ribera. I capolavori esposti sono di vari formati e finalita’ – dalla devozione privata all’arte di Stato – e presentano variegate tematiche – dalla martirologia cristiana al mito della passione. Tra i piu’ rilevanti dipinti esposti, spiccano la Flagellazione di Cristo di Caravaggio e Giuditta e Oloferne di Artemisia Gentileschi.

In merito alla mostra, si e’ espresso in questi termini l’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Armando Varricchio: “Questa spettacolare esposizione e’ anche una conferma della forte cooperazione tra alcune delle principali istituzioni ed associazioni culturali in Italia e negli Stati Uniti. Esse si sono prodigate senza sosta nel rinnovare e rafforzare i legami d’amicizia e le profonde connessioni culturali tra i nostri paesi e popoli portando una veduta unica dell’Italia a Seattle e Fort Worth”.


2378