Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Riunione del Sistema Paese a Washington: L’Italia protagonista negli USA (Washington, 1 novembre 2019)

Data:

01/11/2019


Riunione del Sistema Paese a Washington: L’Italia protagonista negli USA (Washington, 1 novembre 2019)

Il Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie On. Francesco Boccia è intervenuto oggi ai lavori della riunione dei rappresentanti del Sistema Paese negli USA, aperti dall’Ambasciatore Armando Varricchio. L’appuntamento, tenutosi a ridosso dell’annuale Gala della National Italian-American Foundation (NIAF), ha visto la partecipazione dei Capi degli Uffici Consolari negli Stati Uniti, dei Direttori degli Uffici dell’Agenzia ICE, dei rappresentanti di ENIT e di Banca d’Italia, dei Direttori degli Istituti di Cultura e dei Dirigenti scolastici, nonché dei Presidenti delle Camere di Commercio Italo-americane.

La riunione si è svolta a poche settimane dalla visita negli Stati Uniti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha confermato la solidità dei rapporti tra Italia e Stati Uniti in tutti i campi, specialmente in quelli strategici della collaborazione in campo spaziale, dell’innovazione, della tecnologia e della ricerca scientifica. In tutti questi campi l’Italia può contare su punte di eccellenza che contribuiscono a consolidare l’immagine di un Paese proiettato verso il futuro, come dimostrato dai lavori del Forum sull’Innovazione tenutosi a San Francico il 18 ottobre, alla presenza del Capo dello Stato, e dal recente accordo di collaborazione per l’esplorazione lunare firmato tra ASI e NASA.

Nel suo intervento il Ministro Boccia ha messo in luce il ruolo che gli Enti locali, accompagnati nella loro attività estera dalla Farnesina e dalle articolazioni del Sistema Paese, possono svolgere per promuovere il nostro Paese negli USA. Il Ministro nel sottolineare i brillanti risultati raggiunti negli USA, ha ricordato che “il raccordo sempre più stretto tra MAECI e ICE nel quadro della promozione del Paese all’estero è un passo fondamentale e che le Regioni e gli Enti locali sapranno dare un apporto sempre maggiore ad una qualificata e crescente presenza delle nostre imprese negli USA”.

L’Ambasciatore Varricchio ha sottolineato “la necessità di un’azione sempre più incisiva di promozione integrata, con sinergie tra i diversi attori coordinati dall’Ambasciata per massimizzare l’azione del Sistema Paese negli USA. Ciò anche grazie al rapporto cruciale con il settore privato e attraverso eventi che consentano di promuovere un’immagine articolata e dell’Italia, protagonista su più fronti, dai settori più tradizionali fino a quelli più all’avanguardia.”

La riunione ha consentito inoltre di registrare gli ottimi risultati ottenuti sul fronte economico-commerciale nonostante il rallentamento dell’economia mondiale. Nel 2018 l’interscambio bilaterale di beni e servizi ha superato quota 100 miliardi di dollari, un trend positivo confermato anche per i primi otto mesi del 2019, periodo durante il quale l’interscambio di soli beni ha raggiunto i 54,2 miliardi di dollari (+5,1% rispetto allo stesso periodo nel 2018). Il turismo americano in Italia rimane una delle principali fonti di entrate nel settore con oltre 5 milioni di visitatori ogni anno, mentre cresce il numero di turisti italiani negli USA (oltre 1 milione).

Nel corso dei lavori è stato tracciato un quadro articolato sulla promozione della cultura italiana negli USA. Anche il 2018 ha confermato come la passione per l’arte e la cultura italiana negli USA abbia pochi eguali nel mondo. Numerose le esposizioni, le mostre e gli eventi che dalla Costa Est a quella Ovest, attraversando tutti gli Stati Uniti hanno avuto al centro l’Italia e il suo patrimonio culturale. Nel 500esimo anniversario di Leonardo per esempio la National Gallery of Art ha inaugurato una mostra su Andrea del Verrocchio, genio del Rinascimento e maestro di Leonardo.

 


2324