Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

L’Ambasciata d’Italia ospita una conferenza in occasione della seconda edizione de l’Italian Business Integrity Day (Washington, 14 dicembre 2018).

Data:

14/12/2018


L’Ambasciata d’Italia ospita una conferenza in occasione della seconda edizione de l’Italian Business Integrity Day (Washington, 14 dicembre 2018).

Il 9 dicembre le Nazioni Unite hanno celebrato la Giornata Internazionale contro la Corruzione. Un appuntamento di grande importanza volto a mettere in luce quanto tale fenomeno rappresenti un ostacolo allo sviluppo, alla crescita, alla sicurezza e al rafforzamento della fiducia dei cittadini nelle istituzioni. Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale celebrerà la giornata con una conferenza Martedì 18 dicembre, dedicata a integrità e prevenzione della corruzione nelle società pubbliche e partecipate. Un evento che nasce da un’iniziativa congiunta del MAECI, del MISE, del MEF e dell’ANAC con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza delle istituzioni e degli operatori circa l’esistenza di standard e principi comuni rilevanti per l’attività d’impresa svolta all’estero.

In vista dell’appuntamento alla Farnesina, l’Ambasciata d’Italia a Washington ha ospitato oggi una conferenza cui hanno partecipato i rappresentanti di alcuni grandi gruppi italiani (Luxottica, Acciai Speciali Terni, Snam, ENI e Leonardo Finmeccanica) insieme a Transparency International Italia, TRACE e allo studio legale Backer McKenzie. Le imprese italiane hanno presentato nella capitale americana ad un pubblico di addetti ai lavori, rappresentanti di grandi società e di importanti studi legali, le proprie best-practices e principi etici in materia di corruzione. Frode, corruzione e mancanza di trasparenza infatti oltre a dissipare risorse rischiano anche di ingenerare un danno di immagine il cui costo è incalcolabile. Le società italiane che hanno partecipato all'evento ritengono che condividere le strategie anticorruzione porti un vantaggio competitivo misurabile in termini di quote di mercato e livelli di occupazione ed hanno scelto di investire sulla diffusione capillare della cultura della trasparenza come elemento essenziale per competere a livello internazionale e soprattutto nel mercato americano.

L’evento si iscrive nel solco dell'iniziativa Italian Business Integrity Day (IBID), lanciata l'anno scorso, con eventi ospitati presso le Ambasciate d'Italia a Washington, Oslo, Vienna e la Rappresentanza presso l’OCSE a Parigi. Quest'anno, oltre a Washington, l'IBID si è tenuto a San Paolo del Brasile.


2201