This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Riunione del Sistema Paese a Washington: Italia e USA insieme nella ripresa post pandemia

Date:

10/22/2021


Riunione del Sistema Paese a Washington: Italia e USA insieme nella ripresa post pandemia

Il Ministro dello Sviluppo Economico, On. Giancarlo Giorgetti, è intervenuto oggi alla riunione dei rappresentanti del Sistema Paese negli USA, aperta dall’Ambasciatrice Mariangela Zappia.

All’appuntamento, a ridosso dell’annuale Gala della National Italian-American Foundation (NIAF), hanno partecipato i Capi dei 9 Uffici Consolari, i Direttori dei 5 Uffici ICE e quelli dei 5 Istituti Italiani di Cultura, il Presidente della Camera di Commercio italiana di New York in rappresentanza delle 5 CCI negli USA, i rappresentanti di ENIT e di Banca d’Italia, i Dirigenti scolastici, l’Addetto Scientifico e l’Addetto Spaziale negli Stati Uniti.

“Ci sono aspettative importanti nei confronti dell’Italia. C’è uno sforzo importante, anche del nostro governo, di ricostruzione infrastrutturale che comprende le sfere etica e culturale. Ricerca, tecnologie, cultura sono sfide che dobbiamo provare a vincere. Ma ritengo, e mi sono convinto di questo, che l’elemento fondamentale nella decisione di localizzare un’azienda in Italia è quello umano, ovvero la capacità di formazione e di studio” ha evidenziato il Ministro Giorgetti nel suo intervento.

L’Ambasciatrice Zappia ha evidenziato la centralita’ del rapporto con gli USA nella ripresa post pandemica. “Le condizioni sono favorevoli e siamo pronti a ripartire alla massina velocità”, ha aggiunto, invitando l’intera rete italiana a fare massa critica per massimizzare l’impatto dell’azione di sostegno alla ripartenza.

La riunione ha consentito di registrare gli ottimi risultati ottenuti sul fronte economico-commerciale nei rapporti Italia-USA nei primi sette mesi del 2021, grazie anche alla crescita sostenuta registrata nei due Paesi. Le nostre esportazioni verso gli Stati Uniti sono cresciute di oltre il 30% rispetto allo stesso periodo del 2020 e di quasi il 4% rispetto al 2019. I flussi degli investimenti sono molto rilevanti e gli stock superano i 30 miliardi di dollari nelle due direzioni.


2581