Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Scienza e Tecnologia

 

Scienza e Tecnologia

Italia e Stati Uniti vantano una cooperazione di altissimo livello in campo scientifico e  tecnologico. La base giuridica è l’Accordo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica firmato a Roma il 1 Aprile 1988, che è soggetto a revisione triennale. L’Accordo copre le aree di maggior interesse per entrambi i Paesi e tutte le principali Agenzie ed Enti di Ricerca. Per consultare il testo in vigore, clicca qui.

Presso l’Ambasciata d’Italia a Washington questo settore è seguito dalla sezione dedicata alla cooperazione scientifica e tecnologica dell’Ufficio Affari Economici, Commerciali e Scientifici, che si occupa di facilitare l’internazionalizzazione della ricerca italiana e lo sviluppo dei rapporti di bilaterali tra i soggetti attivi nei due paesi.

  • Per i contatti della sezione dedicata alla cooperazione scientifica e tecnologica, clicca qui
  • Per saperne di più sul ruolo e sulla dislocazione degli Addetti scientifici nelle Ambasciate italiane, clicca qui.
  • Innovitalia e' il nuovo portale della diplomazia scientifica italiana, clicca qui.

Per il triennio 2019-21 sono state definite le seguenti quattro macro aree scientifiche di rilevanza per i due Paesi, ciascuna con un corrispondente gruppo di lavoro bilaterale:

  • Scienze della vita:
    • i) Medicina di precisione in oncologia e biotecnologie collegate
    • ii) Tecnologie innovative per un sano invecchiamento (inclusa robotica)
  • Fisica e Astrofisica
  • Resilienza ai disastri naturali
  • Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (ICT), materiali e manifattura avanzata, sicurezza cibernetica, tecnologie e comunicazioni quantistiche.

La presenza negli Stati Uniti di oltre 15.000 ricercatori italiani, secondo i dati della NSF, e di un numero di docenti italiani nelle Università americane cresciuto di oltre il 6% l’anno nell’ultimo decennio (fonte OCSE) rappresenta una vera risorsa e un’opportunità per rafforzare la cooperazione bilaterale. L’Ambasciata svolge un ruolo di raccordo e valorizzazione fra i tanti scienziati italiani presenti e gli enti di ricerca e varie istituzioni. Tra le associazioni di ricercatori italiani operanti negli Stati Uniti, ISSNAF (Italian Scientists and Scholars in North America Foundation) si distingue come la più ampia e diffusa sul territorio; organizza un premio annuale alla carriera e premi per giovani ricercatori, e lavora in stretta collaborazione con l’Ambasciata che ne ha promosso a suo tempo la nascita e ne sostiene le attività.

Il quadro istituzionale USA: una panoramica

L’organizzazione della ricerca scientifica e tecnologica negli Stati Uniti comprende varie agenzie federali. Le principali agenzie governative responsabili della distribuzione delle risorse finanziarie per la ricerca e sviluppo sono:

La politica scientifica americana dipende in gran parte dalle scelte di due centri decisionali: Office of Management and Budget (OMB) e Office of Science and Technology Policy (OSTP), che fanno parte dell’Ufficio Esecutivo del Presidente (Casa Bianca). Le Agenzie e i Dipartimenti svolgono principalmente il ruolo di esecutori delle politiche indicate dall’OMB e dall’OSTP. 

Link Utili:

 Informazioni Utili:


163